Marche Innovazione

Portale dell'innovazione nella Regione Marche

Smart Specialisation Strategy

Bandi

Per avere informazioni aggiuntive riguardo gli strumenti di attuazione della Smart Specialization Strategy, visitare la sezione Ricerca e Innovazione della pagina Attività Produttive della Regione Marche. 

Piattaforme Collaborative

Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 1 – OS 2 – AZIONE 2.1

SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DI PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI RICERCA COLLABORATIVA, SVILUPPO ED INNOVAZIONE NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE

Obiettivi: L’intervento  intende sostenere la realizzazione di grandi progetti di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione di portata strategica per la crescita economica e la competitività del Sistema Marche, negli ambiti tecnologici della Specializzazione regionale intelligente. L’obiettivo è quello di agevolare il matching tra domanda e offerta di innovazione, intensificando il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica nei processi produttivi, anche attraverso l’incremento delle competenze e delle conoscenze del capitale umano.

Destinatari: Raggruppamenti di imprese in rete con Università, Enti pubblici di ricerca, Centri per il trasferimento tecnologico, altri soggetti pubblici e privati attivi nelle aree di ricerca sviluppate

 

Piattaforma: "Ecosostenibilità di prodotti e processi per i nuovi materiali e demanufacturing"

Il programma di investimento si focalizzerà sulla realizzazione di una piattaforma di ricerca collaborativa nelle aree colpite dal sisma, finalizzata all’applicazione di soluzioni tecnologiche innovative per lo sviluppo di nuovi materiali ecosostenibili, compositi, funzionali, nanomateriali, biobased e smart, la tracciabilità del ciclo di vita del bioprodotto, il risparmio energetico, il Riutilizzo, Riciclo e Recupero delle Risorse, la progettazione ed il fine vita dei prodotti. La scelta si inserisce nel quadro dei principi dell’Economia Circolare ed è volta a far convergere ed ottimizzare le competenze di Università, Enti Pubblici di Ricerca ed aziende private. Le soluzioni potranno essere concretizzate in diverse filiere che vanno dai biomateriali (plastiche, tessuti, edilizia, vernici, coloranti, lubrificanti, tensioattivi, biosolventi ecc.), al settore della farmaceutica e della cosmesi, agli ambiti dei biocarburanti e delle bioenergie.
Presentazione domanda e scadenza: La domanda di partecipazione potrà essere presentata dal 10 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020.
Atti : 

DDPF n. 209 del 30/09/2019

Bando

 

Piattaforma: “Medicina personalizzata, predittiva e rigenerativa, farmaci e nuovi approcci terapeutici”

La piattaforma è focalizzata sulla ricerca e sviluppo di soluzioni e sistemi tecnologici innovativi basati sulla medicina personalizzata, predittiva e rigenerativa  e sullo sviluppo di nuovi farmaci e/o nuovi approcci terapeutici per il trattamento e la gestione di malattie croniche,  malattie oncologiche ad elevato medical need, malattie rare. Le innovazioni potranno anche riguardare gli aspetti nutraceutici della medicina personalizzata, il packaging e l’ICT.

Il programma di investimento prevede la realizzazione di un Laboratorio di ricerca e Biobanca associata che consentiranno di conservare, valorizzare e trattare i campioni biologici provenienti dalle strutture cliniche della Regione e dalla diagnostica neonatale a fini di ricerca scientifica e sviluppo industriale, in modo da sviluppare e sperimentare  soluzioni innovative e  funzionali, nell’ambito della medicina personalizzata, di nuove tecnologie molecolari, di nuovi farmaci e nuovi approcci diagnostici. Questa infrastruttura favorirà lo scambio di conoscenze e competenze intensificando  il trasferimento dei risultati della ricerca nei processi produttivi, la creazione di reti, la diffusione delle  informazioni, anche attraverso l’incremento delle competenze e delle conoscenze del capitale umano.

Dotazione finanziaria: € 6.000.000,00

Presentazione domanda e scadenza: La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal 28 febbraio al 13 giugno 2019.

Atti: 

DDPF  n. 220 del 20/12/2018 - Approvazione bando "Medicina personalizzata, predittiva e rigenerativa, farmaci e nuovi approcci terapeutici" - Allegato A  - Bando

DDPF n. 61 del 17/04/2019 - Proroga scadenza presentazione domande

DDPF n. 121 del 13/06/2019 - Modifica e integrazioni del Bando e ulteriore proroga della scadenza per la presentazione delle domande

FAQ

DDPF n. 291 del 22/11/2019 - Approvazione progarmma di investimento

Contatti: Anna Torelli - anna.torelli@regione.marche.it - Tel. 071 8063602 - PEC: regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 

**Aggiornamento**

Con DDPF n. 61 del 17/04/2019 è stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande al 13 giugno 2019, ore 13:00.

****

**Aggiornamento**

Con DDPF n. 121 del 13/06/2019 è stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande al 10 luglio 2019, ore 13:00.

****

 

Piattaforma: “Comfort, sicurezza e benessere”

Il programma di investimento prevede realizzazione di un  polo di innovazione finalizzato allo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative ad alta intensità di conoscenza nell’ambito della domotica ed, in particolare, nelle aree della sensoristica, dell’integrazione e dell’interoperabilità dei diversi componenti e sotto-sistemi domotici, con l’obiettivo di migliorare il comfort, la sicurezza e il benessere della persona in tutti gli ambienti di vita.

Oltre lo sviluppo di progetti di ricerca, verrà realizzata di un’infrastruttura che, oltre ad avere lo scopo di favorire la fertilizzazione delle idee e la contaminazione delle conoscenze, consentirà alle aziende del partenariato di potenziare le proprie attività di ricerca attraverso l’uso di tecnologie avanzate e la collaborazione attiva con ricercatori, così come di sperimentare le soluzioni tecnologiche adottate, fungendo anche da laboratorio e da dimostratore prototipale.

Dotazione finanziaria: € 5.000.000,00

Presentazione domanda e scadenza: La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal 15 marzo al 19 aprile 2019.

Atti: 

DDPF  n. 219 del 20/12/2018 - Approvazione bando "Comfort, sicurezza e benessere" - Allegato A  - Bando

DDPF n. 122 del 13/06/2019 - Modifica e integrazioni del Bando e ulteriore proroga della scadenza per la presentazione delle domande

DDPF n. 290 del 22/11/2019 Approvazione programmi investimento e concessione contributi

Contatti: Alberto Piastrellini - alberto.piastrellini@regione.marche.it - Tel. 071 8063623 - PEC: regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 

**Aggiornamento**

Con DDPF n. 122 del 13/06/2019 è stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande al 10 luglio 2019, ore 13:00.

****

 

Piattaforma: “Progettazione integrata e user-centered”

Punto chiave del progetto è la realizzazione di un laboratorio dedicato a ricerca, trasferimento tecnologico e formazione. Il laboratorio permetterà alle aziende del partenariato di potenziare le proprie attività di ricerca attraverso l’uso di tecnologie avanzate e la collaborazione attiva con ricercatori, così come di  sperimentare e valutare tecnologie innovative da inserire nei propri processi produttivi. Saranno messe a punto soluzioni innovative basate su robot collaborativi di varie taglie e capacità di carico, sistemi per controllo di qualità, sistemi intelligenti di gestione della fabbrica, sistemi flessibili per poter gestire produzioni diverse con tempi di allestimento estremamente brevi, sistemi per la sicurezza dei dati, sistemi per il monitoraggio dell’ambiente e degli operatori in grado di rendere la fabbrica simbiotica con gli operatori stessi e concretizzare il principio dello human-centered manufacturing.

Dotazione finanziaria: € 5.143.795,54

Presentazione domanda e scadenza: La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal 16 aprile 2018 ed entro, e non oltre, il 14 maggio 2018.

Atti: 

DDPF  n. 271 del 28/12/2017 -  Approvazione bando  "Progettazione integrata e user-centered" - Allegato A - Bando

DDPF n. 91 del 10/08/2018 - Concessione contributi per € 5.143.795,54 - Allegato 1 - Beneficiari

Contatti: Patrizia Sopranzi - Patrizia.sopranzi@regione.marche.it - Tel. 071 8063337 - PEC: regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 

Servizi a supporto della progettazione europea

PROMUOVERE LA PARTECIPAZIONE DELLE IMPRESE AI BANDI UE A GESTIONE DIRETTA

Asse 1 – Attività 2.2

Obiettivo:

Promuovere la capacità progettuale, favorire i processi di innovazione delle MPMI, supportando la loro partecipazione ai programmi Horizon 2020, Cosme e Life, negli ambiti definiti nella “Strategia di Specializzazione Intelligente”: domotica, meccatronica, manifattura sostenibile, salute e benessere e ICT.

Dotazione Finanziaria: € 300.000,00

Soggetti Beneficiari:

Le imprese beneficiarie devono avere l’attività economica principale o secondaria rientrante nelle seguenti sezioni delle attività economiche ATECO 2007:

B. Estrazione di minerali da cave e miniere

C. Attività manifatturiere

D. Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

E. Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento

F. Costruzioni

J. Servizi di informazione e comunicazione: limitatamente ai codici delle categorie 58 - Attività Editoriali 59 –Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi di registrazioni musicali e sonore 61 –Telecomunicazioni - 62 - Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse

M. Attività professionali, scientifiche e tecniche: limitatamente ai codici delle categorie 72 – 73- 74

Q. Sanità e assistenza sociale

Spese Ammissibili:

Linea 1 – VOUCHER

Al fine di mantenere una continuità con il precedente sportello chiuso il 30/10/2017, saranno considerate ammissibili le spese relative ai servizi di consulenza per la partecipazione ai bandi fondi diretti, presentate a partire dal 31/10/2017 e sostenute nei confronti di uno dei fornitori di cui all’elenco approvato con DDPF 72/IRE del 02/07/2015, che pertanto resterà in vigore fino all’approvazione del nuovo elenco. Sono considerate ammissibili le spese relative a servizi di consulenza ed assistenza tecnica riferite alle attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali. A titolo esemplificativo le tipologie di spesa ammissibili sono riconducibili a:

  • analisi del contesto e check-up dei fabbisogni dell’impresa,
  • analisi delle competenze dell’impresa,
  • progettazione, redazione e presentazione della proposta,
  • preparazione della documentazione necessaria,
  • predisposizione della proposta tecnica per le attività di competenza,
  • predisposizione del budget individuale e complessivo di progetto,
  • supporto alla definizione del ruolo e delle attività a carico dell’impresa,
  • verifica dei parametri di affidabilità economico finanziaria dell’impresa,
  • piano di commercializzazione,
  • ricerca partner,
  • sviluppo degli elementi contenuti nel format tecnico,
  • traduzione ed interpretariato e spese assimilabili;

Non sono ammissibili i costi fatturati da un Fornitore dei Servizi con rapporti di controllo o collegamento così definito ai sensi dell’art. 2359 del c.c. nei confronti dell’impresa beneficiaria o che abbiano in comune con l’impresa beneficiaria soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza. Inoltre non sono ammissibili i costi fatturati da un Fornitore dei Servizi con rapporti di vincolo nei confronti dell’impresa beneficiaria (ad esempio per motivi di affinità e parentela entro il terzo grado in linea diretta o collaterale dei soggetti richiamati).

Linea 2 - SEAL OF EXCELLENCE - FASE 1 - SME INSTRUMENT

Le imprese potranno presentare richiesta di contributo, relativamente a proposte progettuali che hanno ottenuto il Seal of Excellence nella Fase 1 a partire dall’ 01/04/2017. Inoltre le imprese, per poter beneficiare del contributo relativo a questa linea di intervento, dovranno presentare il progetto, in Fase 2, entro e non oltre 365 giorni dalla data del decreto di concessione del contributo.

Il progetto oggetto della concessione ed erogazione del contributo relativo alla LINEA 2 non può essere presentato nuovamente per concorrere al contributo per la Fase 1 – Sme Instrument.

Intensità Agevolazione:

Linea 1 – VOUCHER

  • Voucher di tipo A – Partecipazione del beneficiario in qualità di coordinatore dell’aggregazione: importo fino a € 10.000,00;
  • Voucher di tipo B – Partecipazione del beneficiario in qualità di partner di aggregazioni/consorzi e partecipazione allo Strumento per le PMI Fase I (Horizon 2020): importo fino a € 5.000,00;
  • Voucher di tipo C – Partecipazione del beneficiario in forma singola e partecipazione del beneficiario allo Strumento per le PMI Fase II (Horizon 2020): importo fino a € 7.500,00.

Lo stesso beneficiario può ricevere a valere sul presente bando fino ad un massimo di tre voucher purché richiesti per progetti tra loro diversi.

Linea 2 - SEAL OF EXCELLENCE - FASE 1 - SME INSTRUMENT

L’agevolazione è costituita da un contributo a fondo perduto a importo forfettario pari a € 30.000,00 a norma dell’art. 67 paragrafo 1 lettera c) del Regolamento n. 1303/2013 della Commissione Europea. L’obiettivo sarà quello di favorire la presentazione di progetti nella Fase 2 del programma SME INSTRUMENT di Horizon 2020, da parte di imprese che hanno ottenuto il Seal of Excellence nella Fase 1.

Nel caso in cui il Seal of Excellence, nella Fase 1, sia stato ottenuto da più soggetti per un unico progetto, potrà essere presentata una sola domanda di contributo con riferimento al presente bando. Tutti i suddetti importi sono da intendersi IVA esclusa.

Modalità e termini di presentazione domanda:

Per attivare il bando, è necessario costituire l’elenco dei Fornitori di Servizi a cui le imprese dovranno far riferimento (Fase 1). Solo dopo la costituzione dell’elenco dei fornitori di servizi sarà possibile procedere all’apertura dello sportello per la presentazione delle domande di contributo (Fase 2). I soggetti interessati potranno accedere al http://www.marcheinnovazione.it/elencoprogettazione per registrarsi nell’Elenco Fornitori di Servizi a partire dal 1° giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BUR.

A seguito della conclusione della Fase 1 verrà aperto lo sportello. La domanda dovrà essere presentata tramite il sistema informatico SIGEF. Il sistema informatico restituirà la “ricevuta di protocollazione” attestante la data e l’ora di arrivo della domanda.

La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo di € 16,00.

Lo sportello rimarrà aperto per 36 mesi e comunque fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

 

FAQ relative alla presentazione della domanda:

N.1 - Data inizio e fine progetto

Ai fini del presente bando, la data inizio progetto può essere intesa come inizio della predisposizione della documentazione necessaria alla presentazione della domanda. La data fine progetto è la data in cui la domanda è stata caricata sul portale del bando europeo.

FAQ relative al bando:

N.1 - Definizione di progetto identico

Ai fini del presente bando, paragrafo 11.1, per progetto identico si intende un progetto con un titolo identico oppure un progetto con un titolo diverso ma contenente una identica innovazione/idea progettuale.     

 

Atti:

Responsabile Procedimento:

Laura Novelli: laura.novelli@regione.marche.it

 

Per avere informazioni aggiuntive riguardo gli strumenti di attuazione della Smart Specialization Strategy, visitare la sezione Ricerca e Innovazione della pagina Attività Produttive.

Digital Innovation Hub

FAVORIRE LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DI DIGITAL INNOVATION HUB NEL TERRITORIO REGIONALE

SCHEDA SINTETICA BANDO:

Il Piano nazionale Industria 4.0 prevede la costituzione di una rete di Digital Innovation Hub, declinando a livello nazionale le indicazioni della Comunicazione europea di aprile 2016. In particolare, nel decreto del direttore generale del MISE del 29/01/2018, che promuove la costituzione di Competence Center e ne stabilisce le condizioni e i criteri, il Digital Innovation Hub viene definito come “una struttura organizzativa per l’accesso delle imprese al sistema dell’innovazione, promossa da un’associazione di categoria delle imprese maggiormente rappresentativa a livello nazionale, costituita sul territorio nazionale, finalizzata alla sensibilizzazione, informazione e diffusione delle nuove tecnologie, in coerenza con il Piano nazionale Industria 4.0 e nel rispetto degli obiettivi ivi previsti”.

In questo contesto, la Regione Marche ha approvato la L.R. n. 25 del 17/07/2018 “Impresa 4.0: Innovazione, ricerca e formazione” che definisce un percorso per l’applicazione e la diffusione del modello Impresa 4.0, al fine di accrescere il potenziale competitivo dell’economia regionale e sostenere l’ammodernamento, il rilancio produttivo, l’attrazione di investimenti e la creazione di occupazione. In particolare, l’art. 5 della legge prevede che la Regione La Regione Marche sostenga la promozione e lo sviluppo nel territorio di Digital Innovation, al fine di:

a)   Agevolare la creazione di filiere digitali favorendo l’erogazione di servizi in grado di creare nuova competitività e crescita nei sistemi economici marchigiani;

b)   Favorire l’incontro e la connessione fra competenze tecniche e manageriali e competenze digitali evolute;

c)    Sostenere la messa a disposizione delle micro, piccole e medie imprese di servizi digitali per facilitare i contatti con i clienti e gli investitori internazionali;

d)   Facilitare l’emersione di nuove idee imprenditoriali, di nuovi modelli di business e lo sviluppo di imprese in settori emergenti caratterizzati da elevata innovazione, anche nell’ambito della sicurezza informatica;

e)   Sostenere la costituzione di reti di imprese virtuali potenzialmente in grado di favorire l’aggregazione di un sistema industriale molto frammentato;

f)     Supportare le imprese nelle attività di pianificazione di investimenti innovativi e favorire l’accesso a strumenti di finanziamento pubblico e privato a livello regionale, nazionale e europeo.

Con DGR n. 806 del 10/07/2019 sono state approvate le disposizioni e i criteri per la promozione e lo sviluppo dei Digital Innovation Hub (DIH), in attuazione dell’art. 5 della L.R. n. 25 del 17/07/2018.

Con questo bando, la Regione intende, pertanto, favorire la promozione e lo sviluppo nel territorio regionale di Digital Innovation Hub regionali, promossi da Associazioni di categoria delle imprese maggiormente rappresentative a livello regionale, mediante l’attivazione di apposite strutture organizzative dedicate allo svolgimento di attività volte al perseguimento degli obiettivi indicati nell’art. 5 della L.R. n. 25/2018.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando i Digital Innovation Hub regionali localizzati nel territorio della Regione Marche che, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, abbiano le seguenti caratteristiche:

  •  essere soggetti giuridici autonomi senza scopo di lucro, ad hoc costituiti per lo svolgimento delle attività del Digital Innovation Hub;
  •  essere promossi da un’associazione di categoria delle imprese maggiormente rappresentativa a livello regionale, come risultante dallo statuto.

Per la realizzazione del bando è stanziato un importo complessivo di € 460.000,00 a valere sul bilancio regionale 2019/2021, annualità 2019, Missione 14 “Sviluppo economico e competitività”, Programma 01 “Industria, PMI e artigianato”.

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata sul sistema informatico Sigef a partire dal 01/09/2019 ed entro, e non oltre, il 10/10/2019, ore 13:00.

Documentazione:

Appendici al bando:

  • APPENDICE A.1: Criteri di valutazione
  • APPENDICE A.2: Criteri per la determinazione dei costi, la rendicontazione e la documentazione delle spese
  • APPENDICE A.3: Informativa sul trattamento dei dati personali

Allegati al bando:    

  • ALLEGATO 1: Domanda di partecipazione
  • ALLEGATO 2: Dichiarazione de minimis
  • ALLEGATO 3: Comunicazione di accettazione degli esiti istruttori
  • ALLEGATO 4: Relazione intermedia/finale dell’intervento realizzato
  • ALLEGATO 5: Dichiarazione su iva e ritenuta d’acconto

Contatti:

Antonio Secchi -  antonio.secchi@regione.marche.it  - 071 806 3789

PEC : regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

Impresa e Lavoro 4.0

Con il presente intervento la Regione Marche intende favorire reali processi di innovazione tecnologica e digitale in un’ottica di Impresa 4.0 nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI)  marchigiane, attraverso il sostegno a nuovi investimenti materiali ed immateriali che siano in grado di produrre un impatto sulla loro catena del valore, rafforzandone la produttività e la competitività.

Il processo di innovazione tecnologico/digitale nelle MPMI sarà collegato alla valorizzazione delle risorse umane presenti in azienda, al fine di porre al centro della strategia Industria 4.0 non sono le tecnologie ma anche e soprattutto le persone, vero motore dei processi di innovazione.

L’intervento prevede, pertanto, la concessione di contributi in conto capitale alle imprese per la realizzazione di programmi di investimento finalizzati al trasferimento ed all'applicazione delle nuove tecnologie digitali, nell'ambito della loro catena del valore: dalla logistica alla produzione, dalla produzione alla vendita e al marketing fino ai servizi post vendita a supporto del cliente. Il supporto agli investimenti sarà connesso con interventi di sostegno alle politiche del lavoro e della formazione con specifico riferimento all'attivazione nell’impresa proponente, di almeno un tirocinio di inserimento/reinserimento lavorativo per il conseguimento degli obiettivi previsti dal presente bando.

Per la realizzazione del presente bando è stanziato un importo complessivo di € 6.760.062,31.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le MPMI (micro, piccole e medie imprese) marchigiane, in forma singola, che si impegnino ad attivare, in data antecedente a quella della prima erogazione dell’agevolazione (a titolo di anticipo o di stato avanzamento lavori) e comunque entro 6 mesi dalla data di inizio dell’attività almeno un tirocinio di inserimento/reinserimento al lavoro.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 25.000,00. Il contributo massimo concedibile non potrà essere superiore € 200.000,00.

La domanda di partecipazione (Allegato 1) dovrà essere presentata a partire dall’ 11 febbraio 2019 ed entro il 3 aprile 2019. Fa fede la data della ricevuta rilasciata dal sistema informatico SIGEF.

Atti:

DDPF n. 221 del 20/12/2018 - Approvazione bando e prenotazione impegno di spesa € 5.760.062,31.

DDPF n. 3 del 31/01/2019  - rettifica e integrazione del Bando

Bando consolidato 

DDPF n. 35 del 25/03/2019 - Proroga della scadenza per la presentazione delle domande

Documenti:

Bando Impresa e Lavoro 4.0

Allegati (Zip)

Slide Bando

FAQ

Contatti:

Emanuele Petrini  - Tel. 071 806 3705 

emanuele.petrini@regione.marche.it

 

Funzione.innovazionericerca@regione.marche.it 

PEC:  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 

Made in Italy, investimenti produttivi, imprese sociali - Bandi area sisma

Sono stati pubblicati tre nuovi bandi a sostegno dello sviluppo delle aree colpite dal sisma che verranno presentati il 23 Luglio 2018 alla Sala Consiglio della Camera di Commercio di Macerata in Via Lauri, 7 (Qui potete scaricare la locandina dell’evento di presentazione). 

- Rivitalizzazione delle filiere del made in Italy colpite dal terremoto - Asse 8 - Attività 23.1.1 con una dotazione finanziaria di 15.000.000,00 Euro (Scheda Sintetica

Con il presente bando la Regione punta a rafforzare la competitività delle filiere del made in Italy presenti nelle aree gravemente colpite dal sisma dell’agosto - ottobre 2016  attraverso la contaminazione fra settori, ovvero promuovendo l’introduzione di tecnologie e servizi provenienti da settori ad alta intensità di conoscenza per favorire l’innovazione, la diversificazione e la qualità dei prodotti e un miglioramento dei processi produttivi. 

I soggetti ammissibili sono: MPMI (micro, piccole e medie imprese) esclusivamente in forma aggregata di almeno tre imprese tramite:

1. Contratto di rete;
2. Associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 100.000,00; il contributo concedibile sarà calcolato su un ammontare massimo di spese ammesse non superiore a € 700.000,00.

Atti legati al presente bando:

Contatti:

Emanuele Petrini: emanuele.petrini@regione.marche.it 

**NEWS**

Il 30 e 31 luglio 2018, a Civitanova Marche, si sono tenuti due Tavoli di Lavoro propedeutici all’uscita del BANDO RIVITALIZZAZIONE DELLE FILIERE DEL MADE IN ITALY COLPITE DAL TERREMOTO, due giornate pratiche e operative con lo scopo di favorire l’attivazione di sinergie e facilitare la costruzione di partenariati (a questo link la locandina dell’evento).

A fronte dell’uscita del bando regionale infatti, i Cluster in collaborazione con le 4 Università del territorio, ISTAO, Cosmob e Meccano, hanno gestito e organizzato i tavoli per creare e stimolare un ecosistema favorevole allo sviluppo bottom-up di progetti rilevanti attraverso partenariati.

È possibile vedere la presentazione introduttiva della due giornate di incontri a questo link.

È anche possibile consultare il documento che raccoglie gli output delle due giornate di lavori a questo link.

****

**Aggiornamento**

Con DDPF N. 223 del 11.10.19 si proroga ed uniforma al 20 novembre 2019 la scadenza per la presentazione della richiesta di liquidazione dell’anticipazione (40%) prevista dai bandi di accesso adottati dalla P.F. “Innovazione, ricerca e internazionalizzazione” a favore delle aree colpite dal sisma.

****
 

- Sostegno agli investimenti produttivi per il rilancio della crescita economica e della competitività - Asse 8 - Attività 21.1.1 con una dotazione finanziaria di 10.000.000,00 Euro (Scheda Sintetica);

L'obiettivo del bando è di favorire i processi di ammodernamento, ristrutturazione aziendale, diversificazione ed internazionalizzazione. Riqualificare il tessuto produttivo incentivando prevalentemente gli investimenti innovativi, con priorità per quelli negli ambiti individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente.

I soggetti ammissibili sono micro, piccole e medie imprese in forma singola. Possono essere ammessi alle agevolazioni i progetti che prevedono la realizzazione di investimenti produttivi, prioritariamente negli ambiti tecnologici individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente della Regione Marche. Il costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni dovrà essere compreso tra un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 5.000.000,00.

Atti legati al presente bando:

Contatti:

Monica Fuligni: monica.fuligni@regione.marche.it

**Aggiornamento**

La domanda di partecipazione può essere presentata sul sistema informatico SIGEF a partire dalle ore 10:00 del 01 ottobre 2018 fino alle ore 12:00 del 5 ottobre 2018.

    ****

    **Aggiornamento**

    Con DDPF N. 223 del 11.10.19 si proroga ed uniforma al 20 novembre 2019 la scadenza per la presentazione della richiesta di liquidazione dell’anticipazione (40%) prevista dai bandi di accesso adottati dalla P.F. “Innovazione, ricerca e internazionalizzazione” a favore delle aree colpite dal sisma.

    ****

     

    - Sostegno allo sviluppo e alla valorizzazione delle imprese sociali nelle aree colpite dal terremoto - Asse 8 - Attività 22.1.1 con una dotazione finanziaria di 6.000.000,00 Euro (Scheda Sintetica).

    Le principali finalità dell’intervento sono la creazione di nuove opportunità per le imprese sociali nel mercato dei servizi al cittadino; lo sviluppo di collegamenti e sinergie fra le imprese sociali e le strutture che operano nell’ambito della salute e benessere; la sperimentazione di soluzioni innovative per la realizzazione di prodotti e servizi con requisiti prestazionali maggiormente rispondenti ai bisogni degli utenti/cittadini.

    I soggetti ammissibili sono: MPMI (micro, piccole e medie imprese) esclusivamente in forma aggregata di almeno tre imprese tramite:

    1. Rete-Contratto;
    2. Associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo.

    Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 50.000,00; il contributo concedibile sarà calcolato su un ammontare massimo di spese ammesse non superiore a € 700.000,00.

    Documenti legati al presente bando:

    Atti legati al presente bando:

    Contatti:

    Anna Torelli: anna.torelli@regione.marche.it 

    **Aggiornamento**

    La domanda di partecipazione può essere presentata sul sistema informatico SIGEF a partire dal 20 settembre 2018 al 30 ottobre 2018, ore 13:00 (*prorogato* vedere secondo aggiornamento).

      ****

      **Aggiornamento**

      Con DDPF n. 143 del 16/10/2018 è stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande al 20 novembre 2018, ore 13:00.

      ****

      **Aggiornamento**

      Con DDPF N. 189 del  29 novembre 2011 è stata disposta, sulla piattaforma SIGEF,  la riapertura del Bando in quanto le domande pervenute entro la scadenza del 20/11/2018 non hanno esaurito tutte le risorse stanziate.

      Il portale SIGEF verrà riaperto a partire dalle ore 10:00 del 06/12/2018, data di pubblicazione del presente decreto sul BUR Marche,  e fino alle  ore 13:00 del 17/12/2018.

      ****

      **Aggiornamento**

      Con DDPF N. 223 del 11.10.19 si proroga ed uniforma al 20 novembre 2019 la scadenza per la presentazione della richiesta di liquidazione dell’anticipazione (40%) prevista dai bandi di accesso adottati dalla P.F. “Innovazione, ricerca e internazionalizzazione” a favore delle aree colpite dal sisma.

      ****

      Elenco dei Fornitori di Servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione

      Con il presente bando, pubblicato sul BUR, la Regione Marche ha l’obiettivo di sostenere le imprese fornitrici di servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione europea aventi sede nel territorio marchigiano attraverso la pubblicazione di un apposito Elenco dei Fornitori di Servizi.

      I soggetti che possono presentare domanda di iscrizione previsti dal presente bando sono le imprese, gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza (così come definiti dal Reg. UE n. 651/2014). Le persone giuridiche aventi natura privata devono essere iscritte al Registro delle Imprese.

      I soggetti che possono presentare domanda di iscrizione devono dimostrare:

      1.            di aver prestato servizi di consulenza ed assistenza tecnica alle imprese a supporto della progettazione negli ultimi 5 anni, ai fini della presentazione di almeno tre progetti a valere su “call for proposal” relative a Programmi comunitari gestiti direttamente dalla Commissione Europea, le cui tematiche sono relative agli ambiti di specializzazione, cosi come individuati  nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”  (DGR n.1511 del 05/12/2016).

      2.            di avere, alla data di pubblicazione del bando, una struttura tecnica all’interno della quale devono essere presenti almeno le seguenti figure professionali:

      -              un esperto di progettazione europea (Europroject manager) con le specifiche previste dal bando;

      -              un esperto progettazione europea (tecnico Europrogettista) con le specifiche previste dal bando.

      Per quanto concerne la partecipazione delle Università, i suddetti requisiti debbono essere posseduti da ogni singolo Dipartimento.

      Successivamente alle verifiche istruttorie delle dichiarazioni rese, verrà approvato, con specifico atto, l’Elenco dei Fornitori di Servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione. L’elenco sarà pubblicato al seguente link

      L’Elenco dei Fornitori di Servizi approvato con DDPF n. 72/IRE del 02/07/2015 resterà in vigore fino all’approvazione del nuovo elenco, che avverrà con le modalità e nei tempi descritti al presente bando.

      BANDO 2015: ELENCO FORNITORI/PROGETTI/PUNTEGGI OTTENUTI

      Inoltre, i fornitori inseriti nell'Elenco dei Fornitori di Servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione saranno visibili in maniera permanente sulla piattaforma di Marche Innovazione al seguente link per facilitare l'incontro tra domanda e offerta nel settore di riferimento. 

      Presentazione domanda e scadenza: I soggetti interessati potranno accedere al presente link per registrarsi nell’Elenco dei Fornitori di Servizi a partire dal 1° giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BUR del presente bando e fino al 30° giorno.

      Per presentare la domanda di iscrizione all’Elenco dei Fornitori di Servizi, è necessario compilare la modulistica appositamente predisposta accedendo al seguente link.

      Le modalità di partecipazione ed i requisiti di ammissibilità sono stati stabiliti con DDPF n. 48 del 23/05/2018.

      Documentazione scaricabile: Bando 

      Responsabile del procedimento: Laura Novelli - laura.novelli@regione.marche.it - Tel. 0718063560

      PEC:  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

       

      **Avviso**

      Per mero errore materiale, l’APPENDICE A INFORMAZIONI OBBLIGATORIE PER L’ISCRIZIONE NELL’ELENCO DEI FORNITORI DI SERVIZI riporta al terzo e quarto punto dell’elenco la dicitura “dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000, sottoscritta in formato digitale, relativa al […]”, trattasi di un refuso della precedente edizione del bando. Tali dichiarazioni, riferite ai requisiti n.1 e 2 non dovranno essere prodotte. Come previsto al paragrafo 9.1 del bando, la scrivente PF potrà effettuare ogni controllo necessario per verificare la veridicità delle informazioni rese. In caso di informazioni incomplete o non coerenti con il presente intervento, verificate anche successivamente all’approvazione dell’Elenco Fornitori di Servizi, la scrivente PF si riserva la facoltà di eliminare dall’elenco i soggetti privi dei requisiti richiesti.

       

      **FAQ**

      1. I servizi di consulenza ed assistenza tecnica prestati possono riguardare imprese di qualsiasi dimensione? I servizi di consulenza ed assistenza tecnica prestati negli ultimi 5 anni devono aver riguardato imprese di qualsiasi dimensione.
      2. Cosa si intende per “esperienza comprovata da curriculum professionale”? L’esperienza richiesta per la figura di euro-project manager e di tecnico europrogettista  dovrà risultare da quanto descritto nel "curriculum professionale”. La scrivente PF potrà effettuare ogni controllo necessario per verificare la veridicità delle informazioni rese. In caso di informazioni incomplete o non coerenti con il presente intervento, verificate anche successivamente all’approvazione dell’Elenco Fornitori di Servizi, la scrivente PF si riserva la facoltà di eliminare dall’elenco i soggetti privi dei requisiti richiesti.

       

      **Nuova comunicazione - apertura a sportello**

      È online il nuovo Elenco dei Fornitori di Servizi di consulenza ed assistenza tecnica a supporto della progettazione e raggiungibile grazie a questo link.

      Documentazione scaricabile:

      Entro 30 giorni successivi alla pubblicazione del presente atto, si darà avvio alla seconda fase del bando con l’apertura dello sportello per la presentazione delle domande di assegnazione dei voucher. 

      L’apertura a sportello per la seconda fase del Bando è prevista per il 3 Settembre 2018 allle ore 11:00 presso la piattaforma SIGEF.

      Responsabile del procedimento: Laura Novelli - laura.novelli@regione.marche.it - Tel. 0718063560

      PEC:  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

      Industrializzazione

      Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 1 – OS 1 - AZIONE 1.2

      INGEGNERIZZAZIONE, INDUSTRIALIZZAZIONE DEI RISULTATI DELLA RICERCA E VALORIZZAZIONE ECONOMICA DELL’INNOVAZIONE (BANDO DI ACCESSO 2017)

      Con il presente bando la Regione Marche intende supportare l’ingegnerizzazione dei prodotti e l’industrializzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo sperimentale, al fine di innovare in maniera sostanziale prodotti e/o processi e di determinare vantaggi competitivi di medio e lungo termine. Per rafforzare la propria competitività, infatti, si ritiene fondamentale che il sistema delle imprese incorpori nelle proprie applicazioni industriali le conoscenze ed i risultati dell’attività di ricerca e sviluppo in misura sempre più significativa.

      Si ritiene, inoltre, fondamentale supportare le imprese nella transizione dalla fase di ingegnerizzazione/industrializzazione alla fase di commercializzazione del prodotto sul mercato, sostenendo l’intera catena del valore che combina la ricerca al mercato e riducendo così il potenziale divario tra produzione di conoscenze e successiva commercializzazione, con particolare riferimento alla verifica delle performance (test/prove/linee pilota) del prodotto/processo, alla ottimizzazione dei costi di produzione e dei costi di trasporto, al miglioramento degli aspetti organizzativi e della logistica, alla riduzione del time to market,  alla individuazione dei servizi aggiuntivi da offrire al consumatore finale ed alla promozione del nuovo prodotto sui mercati di riferimento, sia nazionali che internazionali.

      I programmi di investimento, così come dettagliati nel bando, dovranno riguardare gli ambiti tecnologici definiti dalla “Strategia di specializzazione intelligente”, approvata definitivamente con D.G.R. n. 1511 del 5 dicembre 2016 a seguito del negoziato con la Commissione Europea.

      Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le PMI in forma singola o associata in grado di dimostrare il rispetto dei requisiti formali indicati nel bando medesimo.  La procedura utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “valutativa a graduatoria” ed i relativi criteri di valutazione sono stati selezionati tra quelli approvati nel Comitato di Sorveglianza.

      L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto concesso ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014, con percentuali del 10-20% e del 50% del costo ammissibile, in base alla dimensione dell’impresa ed alla tipologia di spesa prevista.

      Il costo totale ammissibile del programma di investimento non deve essere inferiore a € 150.000,00 e non deve essere superiore a € 800.000,00. Per i progetti presentati da imprese in forma associata, il costo totale ammissibile non deve essere superiore a € 1.500.000,00, con un costo ammissibile massimo di € 500.000,00 per singola impresa.

      Presentazione domanda e scadenza: Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 12 marzo 2018 ed entro, e non oltre, il 16 aprile 2018 ore 13:00, sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.

      Le modalità di partecipazione ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF 270 del 28/12/2017.

      Documentazione scaricabileBando

      Slide Bando

      Graduatoria:

      DDPF n. 148 del 25/10/2018 - Approvazione graduatoria e concessione contributi

      Allegato A - Imprese Ammesse

      DDPF n. 12 del 20/02/2019 - Scorrimento graduatoria approvata con DDPF 148/IRE del 25/10/2018 per € 2.795.447,22

      Allegato A - Scorrimento

      Responsabile del procedimento: Stefania Bussoletti - stefania.bussoletti@regione.marche.it  - Tel. 071 8063440

      PECregione.marche.innovazionericerca@emarche.it

      ** COMUNICATO **

      Si comunica che il presente bando è stato prorogato e la domanda di partecipazione può essere presentata sul sistema informatico Sigef entro, e non oltre, il giorno 08/05/2018 ore 13:00. Fa fede la data della ricevuta rilasciata dal sistema informatico. Pubblichiamo di seguito il Decreto n. 26 del 10 aprile 2018 che stabilisce tale proroga.

      Documentazione scaricabileDDPF 26_10.04.2018

      Manifattura e Lavoro 4.0

      Con DDPF n.194 del 31.08.2017 è stato approvato il bando, anno 2017, “Manifattura e Lavoro 4.0 – sostegno ai processi di innovazione aziendale e all’utilizzo di nuove tecnologie digitali nelle MPMI marchigiane”

      L’intervento intende favorire reali processi di innovazione tecnologica e digitale in un’ottica di industria 4.0 delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) manifatturiere marchigiane, attraverso il sostegno a nuovi investimenti collegati alla valorizzazione delle risorse umane presenti in azienda.

      Le domande di partecipazione dovranno essere precedute dall’attivazione di almeno un tirocinio, che potrà essere avviato a partire dal 08/09/2017, giorno successivo della data di pubblicazione del Bando sul BURM (07/09/2017).

      Di conseguenza le domande di partecipazione, così come previsto dal bando, potranno essere presentate a decorrere dal 60° giorno dalla data della comunicazione obbligatoria (Unilav) di avvio del tirocinio stesso e fino ad esaurimento dei fondi previsti.

      Il bando sarà presentato durante il seminario MANIFATTURA E LAVORO 4.0 - Rilanciare gli investimenti e valorizzare il capitale umano per la crescita del sistema Marche del 15 settembre 2017.

      ** COMUNICATO **

      (a parziale modifica del precedente comunicato del 05/02/2018)

      Il bando “Manifattura e Lavoro 4.0” ha riscosso un notevole successo sul territorio regionale, come si evince dalla rilevante partecipazione delle imprese che hanno saputo cogliere questa opportunità per innovare i processi produttivi, tanto che le risorse inizialmente stanziate risultano esaurite.

      Pertanto, considerato che il supporto alla crescita digitale in chiave industria 4.0 del tessuto produttivo marchigiano rappresenta un obiettivo strategico per l’Amministrazione regionale, si comunica che con DDPF n. 4/IRE del 08/02/2018 è stato stabilito la riapertura del bando sulla piattaforma Sigef, per consentire la presentazione di nuove domande di partecipazione, dalle ore 10,00 del 14/02/2018 alle ore 17,00 del 16/02/2018.

      Il decreto suddetto inoltre ha stabilito che le domande, che verranno presentate nel periodo di cui sopra, saranno ammesse a finanziamento, in deroga a quanto previsto dal paragrafo 5.1 del bando, sulla base del punteggio finale acquisito a seguito della procedura di valutazione prevista e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

      Esaurita la suddetta disponibilità lo sportello verrà definitivamente chiuso, in quanto ad oggi non risultano disponibili in bilancio risorse aggiuntive e non sarà possibile presentare ulteriori domande.

      Ancona, 08/02/2018

      Il responsabile del procedimento

      Dott. Antonio Secchi

      In questa sezione si intende dare evidenza ad altri Bandi Nazionali e non, di possibile interesse.

      Il programma di finanziamento europeo per la ricerca e lo sviluppo Horizon 2020 presenta questo interessante Call for Proposals nell’ambito della medicina personalizzata dal titolo: Actions in support of the International Consortium for Personalised Medicine (ICPerMed).

      ICPerMed è un consorzio internazionale che riunisce più di 30 organizzazioni, di natura pubblica e privata, che ha l’obiettivo di promuovere la ricerca e lo sviluppo della medicina personalizzata.

      Il bando ha l’obiettivo di promuovere attività come, ad esempio, il collegamento con paesi terzi per la promozione di standard internazionali in questo campo; la creazione di reti tra le regioni e il supporto alla cooperazione interregionale; nuovi modelli di medicina personalizzata relativi all’assistenza sanitaria e farmaceutica; definizione di nuove metodologie per standardizzare la progettazione degli studi clinici.

      La Commissione Europea suggerisce di presentare progetti il cui budget sia compreso tra 1,5 e 2 milioni di euro.

      Il bando è aperto dal 7 novembre 2017 e la scadenza è prevista per il 18 aprile 2018 alle 17:00 (Fuso Orario di Bruxelles); il budget totale previsto per il 2018 è di 8 milioni di euro.

      Per maggiori informazioni, è possibile reperire la documentazione completa qui.

      Horizon 2020

       

       

       

       

      Dal 27 luglio, è aperto il bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) a sostegno dei progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal Programma Nazionale per la Ricerca 2015-2020.

      Per la presentazione delle domande c’è tempo fino al 9 novembre 2017.

      Le richieste di finanziamento dovranno riferirsi a progetti di valore compreso tra 3 e 10 milioni di euro, da realizzare attraverso partenariati pubblico-privati costituiti da almeno un soggetto pubblico e un soggetto privato tra imprese, università, enti e organismi di ricerca pubblici o privati, nonchè amministrazioni pubbliche.

      Il MIUR mette a disposizione 497 milioni di euro.

      E' possibile prendere visione dell'informativa e di tutta la documentazione relativa al bando qui.

       

      WATIFY Solution Award

      WATIFY è un progetto finanziato dalla Commissione europea che mira a stimolare la trasformazione tecnologica delle PMI europee. Il WATIFY Solution Awards sta cercando la prossima PMI o start-up innovativa che, grazie all’adozione di tecnologie digitali o Key Enabling Technologies, potrebbe essere il simbolo dell’industria innovativa dell’Europa.

      La prima edizione dell’evento si svolgerà il 15 e 16 novembre 2017 a Copenhagen, in Danimarca, nell’ambito delle finali mondiali della Creative Business Cup 2017.

      Le prime cinque PMI o start-up saranno invitate a presentare la loro soluzione tecnologica davanti a una giuria di alto profilo composta da rappresentanti della DG GROW e dell’EASME.

      Il vincitore:

      • Riceverà un premio di 1000 Euro;
      • Avrà l’opportunità di mostrare la propria trasformazione tecnologica attraverso un video promozionale;
      • Gli verrà assegnato un certificato di Diploma CBC/WATIFY;
      • Avrà l’opportunità di fare rete con imprenditori e investitori da tutto il mondo.

      Possono partecipare le PMI e le start-up che hanno intrapreso o stanno intraprendendo trasformazioni tecnologiche innovative ad elevato impatto. In particolare la giuria cercherà di individuare PMI e start-up che hanno intrapreso o stanno intraprendendo trasformazioni creative:

      • Innovando in termini di tecnologia, prodotto o servizio;
      • Contribuendo al cambiamento delle catene di valore dell’industria e all’interno dell’azienda e / o ispirando nuovi modelli di business;
      • Mostrando proposizioni di valore uniche;
      • Con un potenziale di scalabilità.

      Scadenza per l’application 24 ottobre 2017.
      Per sapere di più, clicca qui

      Per iscriverti, clicca qui

       

       

      La Regione Marche, in collaborazione con SMAU, ha aperto una manifestazione di interesse rivolta alle startup marchigiane interessate a prendere parte alla 54^ edizione di SMAU Milano, che avrà luogo a Fieramilanocity il 24-25-26 ottobre 2017.

      E' possibile prendere visione della comunicazione di manifestazione di interesse qui.

      Le candidature, che verranno selezionate da SMAU in collaborazione con la Regione Marche, dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 agosto.