Marche Innovazione

Portale dell'innovazione nella Regione Marche

Smart Specialisation Strategy

L’ASSESSORA MANUELA BORA VISITA L’AZIENDA A TLC DI ANCONA

L’Assessora alle Attività produttive Manuela Bora ha fatto visita all’azienda A TLC di Ancona che ha realizzato il progetto NEWROUTE - “NEtworkin platform for Widespread adoption of viRtual rOUTing Environments” dal costo complessivo di circa 1 milione e 600 mila euro cofinanziato dalla Regione Marche con i fondi del POR FESR 2014-2020 per un importo di oltre 550 mila euro.

Si tratta di un progetto di assoluta rilevanza che ha ricevuto il sigillo di eccellenza da parte della Commissione Europea e che ha consentito all’azienda, nata e cresciuta dalla competenze di Aethra, di riposizionarsi a livello competitivo sui mercati internazionali.

L’azienda ha realizzato una nuova generazione di dispositivi digitali applicabili alle reti di comunicazione, di importanza strategica per lo sviluppo delle tecnologie “Impresa 4.0”, in quanto in grado di fornire alle PMI un'infrastruttura flessibile, rapidamente istallabile e aggiornabile con nuove funzionalità grazie alla loro virtualizzazione e centralizzazione a livello di service provider. Le nuove linee di prodotto sperimentate nel progetto saranno al centro delle attività commerciali dell’azienda a partire da quest’anno.

La visita ha toccato sia i reparti amministrativi e commerciali che i laboratori di ricerca dell’azienda, dove tutto il personale, più di settanta dipendenti, ha riservato una piacevole accoglienza all’Assessora. “Si tratta di una realtà di assoluta eccellenza per la Regione Marche, che siamo riusciti ad intercettare e supportare grazie ad un intervento particolarmente innovativo che abbiamo avviato, primi in Italia e tra le prime in Europa, nell’attuale periodo programmazione comunitaria” - ha affermato l’Assessora - “Le soluzioni innovative sviluppate, inoltre, una volte introdotte sul mercato, contribuiranno in maniera determinante alle crescita della competitività di tutto il manifatturiero avanzato”.

Per la realizzazione del progetto sono stati inseriti in azienda, nell’area ricerca e sviluppo, diverse giovani con contratti a tempo indeterminato e, tenendo conto delle vendite e dei servizi che si stanno delineando attorno al nuovo prodotto, l'azienda prevede un ulteriore incremento dei livelli occupazionali nel breve-medio periodo.

Ci riempie di orgoglio - ha evidenziato infine l’Assessora - constatare come i fondi della Commissione Europea siano stati concretamente utilizzati dall’azienda come leva di sviluppo per affermarsi sempre più sui mercati internazionali”.

A seguire alcune immagini della visita:

 

Categoria: 
News
Industria 4.0
S3