Marche Innovazione

Portale dell'innovazione nella Regione Marche

Smart Specialisation Strategy

“POR FESR MARCHE 2014- 2020 - ASSE 1 – AZIONE 1.2 – “INGEGNERIZZAZIONE, INDUSTRIALIZZAZIONE DEI RISULTATI DELLA RICERCA E VALORIZZAZIONE ECONOMICA DELL’INNOVAZIONE” - CONCESSIONE CONTRIBUTI

Si è conclusa con l’adozione del DDPF 148 del 25.10.2018, l’istruttoria e la valutazione dei 94 progetti presentati a valere sul bando regionale dedicato all’ingegnerizzazione, industrializzazione dei risultati della ricerca e valorizzazione economica dell’innovazione. Il bando è volto a supportare le imprese nella realizzazione di investimenti necessari per lo sfruttamento industriale dei risultati derivanti da attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Per rafforzare la propria competitività, infatti, si ritiene fondamentale che il sistema delle imprese incorpori nelle proprie applicazioni industriali le conoscenze ed i risultati dell’attività di ricerca e sviluppo in misura sempre più significativa.

Il bando ha potuto contare su uno stanziamento inziale di 9 Meuro, a cui si sono aggiunte risorse ottenute in fase di riprogrammazione del POR MARCHE FESR 2014-2020, a seguito dell’evento sismico che ha colpito il Centro Italia nel 2016. Le disponibilità aggiuntive ottenute sono risultate sufficienti a consentire il finanziamento di tutti i progetti ammessi localizzati nei Comuni del cratere e di quelli limitrofi, per contributi pari ad oltre 2,1 Meuro. Si tratta di risorse importanti che consentono di intervenire in modo tempestivo a favore della rivitalizzazione del tessuto produttivo nelle aree colpite dal sisma.

Con lo stanziamento complessivo di 11,1 Meuro vengono quindi finanziati 61 progetti, di cui 48 a valere su risorse ordinarie e 13 a valere su risorse eventi sismici. Tali progetti consentiranno di attivare investimenti per 31 milioni di euro (di cui oltre 6 Meuro nelle aree del cratere), negli ambiti tecnologici previsti dalla “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la smart specialisation”, vale a dire domotica, meccatronica, manifattura sostenibile, salute e benessere.

L’ottimo risultato conseguito va valutato sia in considerazione del numero significativo delle domande pervenute (con richieste di contributo pari al doppio dello stanziamento iniziale), sia in considerazione della qualità dei progetti. Dall’esame delle progettualità presentate, infatti, emerge l’elevato livello tecnologico complessivo delle proposte, molte delle quali si riferiscono a sviluppi di nuovi prodotti/processi relativi a tecnologie emergenti e quindi ad elevato potenziale di sviluppo. Questo aspetto si riscontra anche nei progetti aventi ad oggetto innovazioni incrementali, che tuttavia si “ibridano” con tecnologie fortemente innovative.

Tra i connotati distintivi delle progettualità presentate va, inoltre, segnalata la diffusa presenza di una vasta rete di partnership con stakeholder rilevanti per l’attuazione dei progetti, tra cui in particolare figurano le  Università marchigiane, svariati Centri di ricerca e diverse imprese. Dai progetti si riscontra anche una approfondita conoscenza da parte delle imprese marchigiane dei mercati e dei propri clienti, fondamentale per la crescita della competitività a livello nazionale ed internazionale.

A seguire gli atti:

DDPF 148 del 25.10.2018 di approvazione della graduatoria e concessione contributi

Allegati A, B, C al DDPF 148 del 25.10.18

 

 

Categoria: 
Bandi