Marche Innovazione

Portale dell'innovazione nella Regione Marche

Smart Specialisation Strategy

Al via la sperimentazione del bando FESR “Salute e Benessere” PROBIOSENIOR. Bora: “Voglia di ripartire dopo il sisma”.

Lo scorso 15 marzo a Gagliole (MC), presso la Casa di Riposo “A.Chierichetti”, si è tenuto l’incontro di lancio della sperimentazione del Progetto PROBIOSENIOR, ufficialmente iniziata il 18 marzo. La sperimentazione del progetto PROBIOSENIOR, finanziato dalla Regione Marche nell’ambito del bando Por Fesr “Salute e benessere” e classificatosi al primo posto nella sezione nutraceutica, riguarderà undici ospiti, tra i 60 e gli 85 anni, per poi estendersi ad altre strutture del maceratese (Case di riposo di Sarnano e Loro Piceno, il Centro diurno Alzheimer di San Severino Marche) e dell’anconetano (Case di cura Villa Igea e Villa Serena). Presso la struttura di Gagliole, l’assessora alle Politiche comunitarie Manuela Bora ha consegnato il kit al primo sperimentatore: Lino Buarelli di 80 anni, ospite del centro.

Il progetto è guidato dall’azienda capofila Synbiotec, storico spin-off dell’Università di Camerino, impresa innovativa che dirige una cordata costituita da aziende dei settori agroalimentare, tecnologico-informatico, sociale (Cooss Marche onlus), insieme a soggetti sperimentatori pubblici e privati. Partener strategici sono le Università di Camerino e di Firenze. Obiettivo è sperimentare nuovi alimenti funzionali in grado di migliorare il processo di invecchiamento, da commercializzare successivamente. Il progetto ha una durata triennale e ha ottenuto un contributo di 2 milioni di euro. Prevede una fase di sperimentazione presso alcuni Ambiti territoriali sociali, Case di cura e a domicilio, con una somministrazione personalizzata grazie a una “scatola intelligente” (Smart box) che permette di monitorare il prelievo giornaliero degli alimenti. A metà percorso, sono stati presentati alla stampa i primi risultati. “È una sfida per la nostra regione, dopo gli ultimi eventi sismici, che testimonia la voglia di ripartire e di guardare al futuro - ha detto l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora - Voglio ringraziare questo partenariato per la capacità progettuale di reagire dopo il terremoto, che ha duramente colpito questo territorio. Ha saputo interpretare al meglio le dinamiche che la Regione voleva stimolare in queste aree con i bandi della specializzazione intelligente, rivolti agli anziani che sono la componete principale delle comunità dell’entroterra. Anche se non direttamente collegati all’ambito salute e benessere, molti altri interventi finanziati con i fondi Por Fesr avranno ricadute positive sulla terza e quarta età: basti pensare alla domotica, ai dispositivi intelligenti, alle imprese sociali che sperimenteranno, anche loro, proprio nell’area del cratere, nuovi modelli assistenziali e di invecchiamento attivo”.

Ecco cosa succede in una normale giornata alla Casa di Riposo “A.Chierichetti” di Gagliole (MC)

 

 

 

 

S3: 
Salute e benessere
Categoria: 
News
Progetti
Eventi
S3